top of page

Libera di cambiare 🦋


"Non sei obbligato a essere chi gli altri pensano tu sia. Cambia, cresci, riorganizzati. Le cose libere e belle sbocciano sempre e scintillano senza trattenersi." - Charlotte Eriksson

Oggi questa citazione mi ha ispirato.


Quando leggo queste parole, qualcosa dentro di me si accende con fermento e eccitazione. Il pensiero di non trattenermi, di dare a me stessa il permesso di cambiare e cambiare ancora, accende una parte di me che semplicemente dice: ... sì a ciò che sento esattamente in quel momento, a ciò che il mio cuore mi indica.


Comunemente quando riorganizziamo i mobili della nostra casa non ci sentiamo troppo spaventati. Anzi, spesso ci sentiamo così bene nel rinnovare, nel rendere nuovo e fresco uno spazio o anche solo un armadio...


Allora perché può sembrare così spaventoso riorganizzare noi stessi?


È spaventoso perché è sconosciuto... l'idea di riorganizzare noi stessi e la nostra vita ci spaventa... e nasce in noi la paura di non essere graditi, che non ci integreremo, o che saremo respinti. E questa pressione interiore, di essere ciò che pensiamo che gli altri vogliano che siamo, è un blocco quasi nascosto che ci trattiene enormemente.


Conosci quella sensazione quando pulisci un armadio, liberandoti di vecchi vestiti a cui ti aggrappavi dal 2002? Quanto bene fa! Così soddisfacente, liberatorio e alleggerente! Ma pulire e lasciar andare certi aspetti di noi stessi non è facile come gettare i vestiti in una borsa....


La trasformazione interiore è un processo che viene accelerato dal nostro desiderio di essere pienamente chi siamo e per farlo esso richiede che ci lasciamo andare, che ci fidiamo di noi stessi e di ciò che sentiamo esattamente in quel momento e che non ci tratteniamo.

È un'esplorazione, un esperimento caotico, attraverso un territorio non mappato.

A volte quando mi sento bloccata o impantanata, cerco nella natura intorno a me la saggezza e la forza che mi occorre per fare quel passo. La natura esplode con ciò che è. Non c'è trattenimento dell'espressione. E allora ... La Natura Indossa le sue "imperfezioni" all'esterno e non gli importa come qualcuno vorrebbe che fosse, lei è solo SE STESSA. Solo pensare alla natura mi aiuta a uscire dal mio stesso cammino...


Per me è anche potente rendermi conto che nessuna persona può fare il lavoro al mio posto. Alla fine nessuno può farmi uscire dal mio stesso cammino... solo io posso farlo... Possono ispirarmi a farlo, ma il cambiamento effettivo può avvenire solo dentro di me.


Negli anni ho scoperto molti modi in cui mi sono trattenuta dall'essere chi sono. E il modo che ho trovato per lavorare con i miei blocchi interiori è sfaccettato, diverso, colorato...


Da un lato, un elemento di abbandono e resa quando mi sento bloccata, mi libera di un carico di tensione e paura e mi permette di accettare la situazione così com'è... perchè va bene sentirsi bloccati.... fa parte di un processo più grande. L'abbandono e la resa creano lo spazio per essere più presente con ciò che sta veramente accadendo.


Poi c'è un lavoro che richiede, di scavare più a fondo indagando il perché ho così tanta paura.

Qual è la paura principale?

E allora la mia soluzione è sradicarla, metterla sul tavolo della cucina e bere un caffè con lei.


E poi chiedermi: qual è la mia ragione principale per voler essere pienamente me stessa in questa vita? Può sembrare una domanda stupida, ma questa domanda scatena risposte che aiutano a ribaltare il dubbio in testa, conducendo ad una verità superiore all'interno.

Le grandi verità interiori sono in un certo senso intoccabili dalla paura. La nostra paura può sembrare una formica su un elefante quando una verità centrale viene scoperta.

La verità centrale offre anche uno sguardo su una realizzazione molto più grande: siamo qui solo per un breve periodo.

Che peccato sarebbe se nel nostro tempo qui, mentre abbiamo questa incredibile opportunità di essere il più umani possibile ed esprimerci in tutti i modi possibili, passassimo la nostra vita a modificare chi siamo e a trattenere la nostra unicità dall'esprimersi! Che spreco di tempo e di potenziale bellezza!

Quindi, oggi amo questa citazione. Mi ricorda di continuare a ricordare a me stessa di non trattenermi, o almeno non per molto tempo.

Quindi voglio trasmettere questo messaggio anche a te! In qualunque modo tu possa, scrivilo sulla mano, su uno specchio, su un muro, sul volto di chi ami: NON TRATTENERTI OGGI. Sei libera di cambiare...


Dal mio Cuore al tuo


Namaste

Isabel


🦋



libera di cambiare ... non trattenerti
libera di cambiare



Comments


Dkwo0p8ZSc6n4zzxuxFXsw.jpg

Hi, thanks for stopping by!

Fammi sapere quali sono i tuoi pensieri e le tue sensazioni leggendo il post, fammi sapere se c'è un argomento specifico che desideri approfondire.

Sono qui per te!

Let the posts
come to you.

Thanks for submitting!

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest
bottom of page