top of page

Accettiamo le nostre emozioni

Sperimentare pienamente il nostro dolore è la porta che conduce verso la compassione e all’apertura verso gli altri esseri umani.


Ogni giorno ascoltiamo storie di sofferenze e perdite personali che superano di gran lunga le nostre. Quando confrontiamo le nostre situazioni con quelle delle persone che vivono in paesi dilaniati dalla guerra o di coloro che hanno perso la casa e il sostentamento a causa di disastri naturali, cerchiamo di minimizzare le nostre esperienze di sofferenza. Così che ci portiamo a pensare che non abbiamo il diritto di essere arrabbiati per la fine di una relazione o per la perdita di una persona cara, perché almeno abbiamo cibo da mangiare e un tetto sopra le nostre teste.

Sebbene la consapevolezza del dolore degli altri nel mondo possa essere un modo prezioso per mantenere le nostre lotte in prospettiva, non è una ragione legittima per ignorare il nostro dolore. Disprezzare i nostri sentimenti in quanto meno importanti delle emozioni degli altri porta alla negazione e alla repressione. Col passare del tempo, la riluttanza a provare i propri sentimenti porta alla pigrizia e alla debolezza. È come se i nostri sistemi interni fossero intasati dalle nostre emozioni inespresse. Questo non aiuta in alcun modo le altre persone che soffrono nel mondo, specialmente le persone intorno a noi e a noi vicine. In effetti, il risultato può essere esattamente l'opposto perché quando svalutiamo il nostro dolore, diventiamo impermeabili al dolore degli altri.


Sperimentare pienamente il nostro dolore è la porta verso la compassione verso gli altri esseri umani. I sentimenti di perdita, abbandono, solitudine e paura sono universali e, in questo senso, tutti i sentimenti sono uguali. Indipendentemente da ciò che ci porta a sentire come ci sentiamo, la nostra comprensione di ciò che significa essere umani è resa più profonda dalle nostre esperienze. Le nostre vite personali ci forniscono il materiale di cui abbiamo bisogno per diventare pienamente consapevoli. Se rifiutiamo le nostre emozioni perché pensiamo che le nostre esperienze non siano abbastanza drammatiche o importanti, stiamo perdendo la nostra umanità. Onoriamo e apprezziamo la condizione umana quando abitiamo pienamente i nostri corpi in modo da poter sperimentare e sentire pienamente la vita.

Accettare le nostre emozioni e permettere a noi stessi di sentirle ci connette a tutti gli esseri umani. Quindi, quando ascoltiamo le storie delle sofferenze di altre persone, i nostri cuori possono risuonare di comprensione e compassione - per tutti noi.


Con Amore


Isabel




Comments


Dkwo0p8ZSc6n4zzxuxFXsw.jpg

Hi, thanks for stopping by!

Fammi sapere quali sono i tuoi pensieri e le tue sensazioni leggendo il post, fammi sapere se c'è un argomento specifico che desideri approfondire.

Sono qui per te!

Let the posts
come to you.

Thanks for submitting!

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Pinterest
bottom of page